IL GSE ABOLISCE L’OBBLIGO DI PRESENTARE LA PRATICA DEL FUEL MIX

Il settore energetico italiano sta attraversando un’importante evoluzione, con cambiamenti normativi che influenzano direttamente le pratiche delle aziende del settore. Recentemente, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha annunciato una significativa modifica, togliendo l’obbligo di presentare la pratica del Fuel Mix.

Cos’è la Pratica del Fuel Mix: Prima di addentrarci nei cambiamenti introdotti dal GSE, è importante comprendere cos’è la pratica del Fuel Mix. Si tratta di un documento che le aziende del settore energetico devono compilare, fornendo informazioni dettagliate sulla composizione del mix energetico utilizzato per la produzione di energia. Questo include la percentuale di energia proveniente da fonti rinnovabili, fossili e altre fonti. (in questi articoli potete leggere cos’è e come funzionava il fuel mix)

La Decisione del GSE: Il Gestore dei Servizi Energetici ha recentemente annunciato la rimozione dell’obbligo di presentare la pratica del Fuel Mix per le aziende del settore energetico. Questa decisione è stata presa in seguito a una valutazione delle procedure e dei requisiti normativi. L’obiettivo è semplificare le pratiche amministrative per le aziende e favorire un ambiente più flessibile.

Conclusioni: In conclusione, la decisione del GSE di abolire l’obbligo di presentare la pratica del Fuel Mix rappresenta un passo significativo nel contesto del cambiamento normativo nel settore energetico italiano.

FUEL MIX: OBBLIGO PER CHI HA IL FOTOVOLTAICO IN REGIME DI RITIRO DEDICATO (RID) – ***ATTENZIONE FINE OBBLIGO VEDI LINK IN FONDO!!!***

Anche quest’anno ricordiamo che chi ha realizzato un intervento in superbonus 110 e cioè ai titolari di convenzione di ritiro dedicato (RID) con il GSE, ha l’incombenza della pratica cosiddetta “fuel mix”.

Per tutti i contratti di RID (ritiro dedicato) esiste l’obbligo di inviare il cosiddetto “Fuel Mix Energetico” attraverso il portale GSE entro e non oltre il 31 Marzo 2023 (ma con letture da effettuarsi tra il 31/12/21 ed il 01/01/23).

Tutti i clienti possono procedere alle letture ed all’assolvimento dell’obbligo in modo autonomotramite il sito del GSE. Per comodità vi alleghiamo il link del portale riportante istruzioni e documenti.

https://www.gse.it/servizi-per-te/fonti-rinnovabili/fuel-mix

Ribadiamo che pertanto è possibile procedere in modo autonomo e che sul sito del GSE sono presenti le guide nonché i contatti (numero verde) qualora servisse supporto o ulteriori informazioni ed istruzioni in merito.

Le letture del contatore (che devono essere sempre e comunque prese dall’utente tramite le istruzioni riportate scritte e mostrate nel video sotto), per risultare valide, vanno segnate tra i giorni 31/12/2022 e 01/01/2023.

ISTRUZIONI PER RILEVARE I DATI DAL CONTATORE:

Per rilevare i dati del contatore è sufficiente premere il tasto presente sul contatore di scambio (cioè il contatore che era già presente presso la propria abitazione e non quello nuovo che è stato installato con l’allaccio del fotovoltaico), fino ad arrivare a lettura immissioni e segnarsi i dati che compariranno dopo immissioni periodo attuale, saranno 3 letture A1+ , A2+ e A3+)

Cliccando su link è possibile visionare il video con la spiegazione.

AGGIORNAMENTO DI FEBBRAIO 2024 – FINE OBBLIGO FUEL MIX. CLICCA QUI E LEGGI AGGIORNAMENTO IMPORTANTE !!!