SUPERBONUS 110 LO RINNOVERANNO PER 2022 (ED OLTRE)?

Come ogni fine anno ci troviamo con il dilemma relativo ai rinnovi delle normative inerenti il risparmio energetico. Solitamente negli ultimi anni riguardavano la detrazione fiscale al 50% ed al 65%. Oggi invece abbiamo ancora più carne al fuoco poiché in ballo ci sono tante norme da rinnovare, inglobare, modificare, sostituire, eliminare.

Ci sono il 50% della ristrutturazione edilizia, c’è il 65% inerente l’efficientamento energetico, c’è il Bonus Facciate al 90%. Sia in detrazione che in cessione del credito.

Ma c’è soprattutto il Superbonus 110.

Negli ultimi 10 giorni abbiamo sentito i telegiornali lanciare la notizia che il Superbonus 110 sarebbe stato rinnovato, e solo pochi giorni dopo abbiamo sentito gli stessi telegiornali raccontare che sarebbe stato rinnovato sì, ma solo per i condomini e pertanto coloro che hanno una casa singola (in riferimento all’autonomia della stessa) ne sarebbero rimasti esclusi. Ieri circola un’altra novità. Superbonus 110 anche per le case singole ma solo per i proprietari che hanno un determinato reddito (massimo ovviamente).

Sono curioso di sapere quale sarà la nuova ipotesi della prossima settimana.

Nel frattempo vi dico quello che dico a tutti coloro che mi chiamano in questo momento per poter sfruttare questa opportunità. Affidatevi ad aziende che vi garantiscono di poter realizzare l’intervento che volete entro il 30 giugno prossimo. Ma fatevi dare le referenze devi lavori realizzati e magari andateli a vedere o cercate di parlare direttamente con le persone che hanno già utilizzato il prezioso servizio di queste aziende. E se riuscite fatevi mettere una penale qualora non vengano rispettati i termini del 30 giugno 2022.

Perché vi dico questo? Perché ritengo molto strano che ci siano aziende che non si sono improvvisate ora e che abbiano ancora spazio per realizzare interventi nei prossimi 7 mesi. Perché i tempi brevi sono da tener ben presenti anche quando si parla di materiali. Chi non ha fatto scorta in questi mesi e non ha stretto accordi importanti con i produttori, difficilmente avrà materiali pronta consegna per realizzare gli interventi.

Come avrete capito, noi siamo full di lavoro fino a giugno 2022. Riapriremo le vendite solo qualora la norma venga rinnovata (poi bisognerà vedere se il rinnovo porterà modifiche e di che tipo).

Per restare informato in merito puoi iscriverti alla newsletter inserendo i tuoi dati di contatto nell’apposito spazio in alto a destra della pagina.

Ciao e a presto !

Lorenzo

Efficienza del modulo fotovoltaico

cos'è e come si valuta la percentuale di efficienza di un modulo fotovoltaico?
cos’è e come si valuta la percentuale di efficienza di un modulo fotovoltaico?

Cos’è l’efficienza del modulo fotovoltaico? Come si valuta? Cosa significa? Parliamo di qualità dei moduli? Parliamo di moduli più prestanti? Perché tutti si riempiono la bocca di concetti che non conoscono? Perché è più semplice associare la percentuale di efficienza di un modulo con un prodotto migliore. Ma è davvero così?

Ti tolgo subito il dubbio. Efficienza del pannello non è sinonimo di qualità del pannello. 

L’efficienza valuta semplicemente il rendimento di un determinato tipo di pannello per ogni metro quadrato. In pratica l’efficienza è lo spazio necessario ad un pannello a produrre un determinato quantitativo energetico. Ovvio che se ho un tetto piccolo avrò bisogno di un pannello con un’efficienza maggiore per avere una determinata produzione. Ma se non ho problemi di spazio conviene fare un’accurata valutazione chiedendo un consulto ad un consulente energetico. Piuttosto spesso conviene investire il disavanzo economico tra un pannello e l’altro per “ottimizzare il sistema” e renderlo efficiente anche in caso di ombreggiamenti o in caso di tetti mal esposti o nel caso di dover utilizzare diverse falde con esposizioni differenti per l’installazione.

Spesso non ho bisogno di un modulo più efficiente e posso investire il costo maggiore in altri sistemi di ottimizzazione dell'impianto o di stoccaggio dell'energia
Spesso non ho bisogno di un modulo più efficiente e posso investire il costo maggiore in altri sistemi di ottimizzazione dell’impianto o di stoccaggio dell’energia

Te la faccio ancora più semplice. Un kW è un kW, che sia prodotto da 10 pannelli o che sia prodotto da 9 pannelli. Punto. E’ come il classico esempio da scuola elementare: “pesa di più un chilo di paglia o un chilo di piombo?” Un chilo è sempre un chilo. Quello che cambia sono le dimensioni, e cioè lo spazio occupato.

Nello specifico, l’efficienza è il rapporto tra la potenza elettrica in uscita dai pannelli fotovoltaici e la potenza della radiazione solare che colpisce la superficie captante del modulo. Il valore standard preso a rifermento per indicare l’irraggiamento solare è di 1.000 Watt/mq. Quindi, se ogni metro quadrato viene irradiato da 1.000 watt di energia solare, quanta di questa energia viene effettivamente convertita in elettricità utile, utilizzabile? Detto che ovviamente non è mail il 100% per diverse dispersioni (di cui la maggior parte termiche e di riflessione), i moduli più diffusi arrivano oggi al massimo al 22% di efficienza di conversione.

Una consulenza su misura può aiutarti nella scelta migliore e può farti risparmiare soldi, tempo e dispiaceri.
Una consulenza su misura può aiutarti nella scelta migliore e può farti risparmiare soldi, tempo e dispiaceri.

Ma quali differenze caratterizzano i pannelli fotovoltaici? Ci sono diverse tecnologie di realizzazione dei moduli e diverse sono le tipologie di pannello. Mi limiterò a citare la distinzione maggiore. Ci sono i pannelli in silicio monocristallino, quelli in silicio policristallino. Non approfondirò qui il tema in quanto l’argomento è già stato trattato in un articolo specifico.  Ogni tecnologia ha diverse efficienze di conversione e pertanto come spiegato occupano spazi diversi.

Consulenza ad hoc, progetto su misura e capacità tecniche sono necessarie per fornire una consulenza che risponda alle esigenze specifiche di ogni abitazione
Consulenza ad hoc, progetto su misura e capacità tecniche sono necessarie per fornire una consulenza che risponda alle esigenze specifiche di ogni abitazione

La conclusione è che ci sono ottimi moduli policristallini e ottimi moduli monocristallini. Di sicuro la “qualità” di un prodotto non si definisce dall’efficienza del modulo ma da tutto quello che lo accompagna. Quale la garanzia? Quale l’inverter? Quale sistema di ottimizzazione? Si possono trovare i ricambi? L’azienda che mi propone un prodotto ha esperienza e know how?

Per consulenze o segnalazioni specifiche sono come sempre a disposizione per un sopralluogo gratuito.