HUAWEI LUNA2000: I PRIMI IN ITALIA AD INSTALLARLA

huawei luna2000
Nella foto una delle prime installazioni effettuate il 25 febbraio 2021 (le prime luna2000 in assoluto installate in Italia). Sono due batterie da 15 kWh l’una per una capacità totale di 30 kWh di accumulo con tecnologia litio ferro fosfato

Risparmiobollette.it assieme a Bioenergia srl sono i primi ad installare in Italia la nuova batteria Luna2000 di Huawei (foto sopra).

La batteria “sbarca” in Italia con delle grosse aspettative da parte degli esperti di settore che, dopo il powerwall di Tesla (presentato ormai a novembre 2016 ed installato ormai da luglio 2017) non hanno più avuto grosse novità in ambito batterie.

Vediamo quindi quali sono le novità del pacchetto huawei. Innanzitutto parlo di pacchetto perché la batteria luna2000 funziona solamente con l’inverter huawei. E pertanto la casa cinese offre un pacchetto che permette tramite un’unica applicazione di poter vedere (e gestire) sia la produzione singola di ogni pannello (grazie agli ottimizzatori huawei) che la trasformazione dell’energia (inverter), nonché la carica/scarica della stessa batteria

Quindi se l’accumulo rispetterà le aspettative avrà dei punti di forza molto interessanti

  1. unico sistema di gestione con unica app sia per fotovoltaico che per la batteria
  2. minori perdite dovute alla trasformazione della corrente da continua ad alternata (tradotto maggiore efficienza)
  3. grande capacità d’accumulo (ideale per il 110%). La capacità massima instancabile in monofase è di 30 kWh per ogni impianto fotovoltaico
  4. Tecnologia litio ferro fosfato
  5. 10 anni di garanzia e 10.000 cicli di vita utile dichiarati
  6. Accumulo diviso in slot (implementabili qualora non si installino da subito 30 kWh e che permetterà anche una più facile sostituzione/riparazione qualora nel tempo fosse necessario)
  7. Estetica lineare e pulita molto piacevole alla vista

Detto questo solo il tempo dirà se questo accumulo sarà in grado di concorrere realmente (come pare dalle premesse) con i diretti competitor (Tesla Powerwall – Lg Chem – Growatt – Sonnen), attualmente già presenti sul mercato

Questo il video di presentazione delle caratteristiche di questo interessante prodotto (in inglese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.