Smettila di piangere quando ti arriva il conguaglio!

conguaglio2Nonostante ogni anno l’ennesimo stupido servizio al telegiornale ti dica che questo è stato l’inverno più caldo degli ultimo 150 anni, chissà perché ma quando ti arriva la bolletta di energia elettrica e di gas metano (se sei fortunato e non vai ancora a gasolio o a gpl …), maledici tua moglie che ha sempre freddo, maledici le tue abitudini poco intelligenti e ti riproponi di mettere un tappo a questo tuo barattolo di casa che perde.

Sì perchè ci scommetto: casa tua è un colabrodo termico ed è energivora come un Suv lanciato in prima marcia per raggiungere il Passo dello Stelvio.

Ed allora cosa fai, ti inviperisci e dai la colpa al governo, a Putin ed al suo gas ed a tutte le spese varie che trovi in bolletta e delle quali ignori perfettamente il significato.

Poi ti passa l’arrabbiatura, la bolletta ti si accredita in banca e vai avanti per la tua strada mentre più o meno inconsciamente aspetti di trovarti la prossima mazzata.

Sì, lo so che ti senti colto in fallo. Ma così fan tutti, fino a quando finalmente non capiscono che è ora di dare un taglio netto a queste bollette !

3 comments
  1. […] conto di avere un problema è il primo passo per risolvere il problema. Tu sei consapevole di avere un problema? E quanto è grande questo […]

  2. Quando senti che stanno spuntando le lacrime, inspira profondamente con il naso e poi espira lentamente dalla bocca. Questo tipo di respirazione allentera quel nodo che si forma in gola quando stai per piangere, stabilizzando inoltre i tuoi pensieri e le tue emozioni.

    1. Ottimo consiglio per l’immediato. Peccato che poi la bolletta da pagare sia sempre lì… ed anche respirando lentamente… non se ne va da sola! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.